WSBK, TEST A PHILLIP ISLAND

WSBK, TEST A PHILLIP ISLAND

Risultati importanti per Milwaukee Aprilia nelle prove di pre-campionato sul circuito di Phillip Island

 Le prove di Jerez e di Portimao si sono concluse con una nota positiva per il team, segnando un grande passo avanti nelle prestazioni. Phillip Island ha consentito ai due piloti Eugene Laverty e Lorenzo Savadori, entrambi su Aprilia RSV4 RF, di ottenere ottimi risultati.

Un anno di approfondimenti e sviluppo con Aprilia Racing e SMR ha permesso al team di raggiungere una posizione molto più forte rispetto a 12 mesi fa, e ora è pronto per competere per le prime posizioni.

Round 1 inizia venerdì, con FP1 alle 09:45 (AEDT), a seguito di una modifica del regolamento in base alla quale il primo giorno sono previste 3 sessioni di prove libere.

Shaun Muir - Team Principal
"Le prove ci hanno fornito risultati molto utili e positivi. Abbiamo lasciato Portimao il mese scorso con ancora del lavoro da fare, e sapevamo che il circuito di Phillip Island è unico nel suo genere. Possiamo spingere per ottenere un buon tempo sul giro, ma senza dubbio il punto centrale della prova è stato la durata delle gomme e la capacità di correre con un ritmo costante, dal primo all'ultimo giro.
Eugene è soddisfatto, ha ottenuto la prima linea ed è stato in grado di finire P4. Lorenzo gli è secondo solo di pochi decimi in P10, e sta migliorando. La griglia di partenza si è compressa, ma i leader dell'anno scorso sono tuttora quelli che dobbiamo sfidare.
Abbiamo ancora da fare; di sicuro il nuovo format di gara, con tre sessioni di prove libere il venerdì, ci sarà favorevole, perché ci consentirà di portare a termine il lavoro iniziato. Ora possiamo dare ai ragazzi un po’di R&R il mercoledì e il giovedì, preparare le moto e aspettare l'FP1 il venerdì."

Eugene Laverty n. 50 - Aprilia RSV4-RF

“Nel complesso le prove sono andate davvero bene, abbiamo fatto progressi in entrambi i giorni e ottenuto risultati eccellenti. Nella prima manche di lunedì la moto non girava al meglio e ho faticato, ma i ragazzi hanno lavorato duramente e sono riusciti a trasformarla. Penso che la chiave sia stata la continuità di lavoro con il team e i dati raccolti in pista, e la conoscenza sempre più approfondita dell'Aprilia.
Martedì è stato il giorno migliore per noi per finire P4. Nella sessione del mattino sono uscito con le gomme vecchie e sono passato in P1, il che non era previsto, ma abbiamo tenuto un buon ritmo tutto il giorno. Sicuramente siamo in forma migliore rispetto all'anno scorso e io mi sento molto più sicuro sulla moto.
Non vediamo l’ora di iniziare il primo round questo weekend, siamo in buona posizione e sono entusiasta all’idea di tornare in pista. Il mio obiettivo per il fine settimana è di essere tra i primi 6, considerando che ora siamo davvero forti. La cosa su cui non possiamo fare affidamento sono le condizioni meteorologiche: la pioggia potrebbe costringerci a correre sul bagnato, ma io cercherò comunque di portare a casa il miglior risultato possibile."

 

Lorenzo Savadori n. 32 : Aprilia RSV4-RF
“Le prove sono state molto utili, abbiamo lavorato duramente per ottenere il miglior set up per la gara. Non abbiamo apportato grandi modifiche alla RSV4 RF e per me è più semplice guidarla, il che è molto positivo.
È difficile confrontare i risultati ottenuti con la moto a Jerez e a Portimao, ma i dati di queste prove ci hanno permesso di progredire, ogni volta facciamo dei passi avanti. Il mio ritmo di corsa è migliorato, ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.
Non vedo l'ora di tornare a correre e iniziare una nuova stagione. Questa è una pista fantastica, dove l'anno scorso sono stato molto veloce. Potendo contare su altri due giorni di lavoro con il team prima delle prove libere, sono sicuro che troveremo qualcosa di nuovo da provare."