SBK, arriva il titolo SBK belga e la Benecup

SBK, arriva il titolo SBK belga e la Benecup

Durante il fine settimana della BSB, sulla famosa pista del TT di Assen, il veloce pilota belga Superbike, Sander Claessen, ha conquistato sia il titolo SBK nazionale belga 2018, sia il titolo SBK 2018 Benecup, in sella sua RSV4 di Delta Motorcycle. Una folla di circa 25.000 spettatori ha visto come Claessen ha segnato nelle gare un primo e secondo posto, battendo il suo unico rivale, Yan Ancia, per distacco. Yan Ancia era, all'inizio di questa ultima gara del campionato, l'unico pilota a distanziare il pilota Aprilia dal doppio titolo.
Molti i piloti britannici superstock1000 fra i 46 totali al via, cosa che ha reso le due gare molto spettacolari. Buone le qualifiche di Claessen, che lo hanno portato in seconda fila, poi le buone partenze e due gare costanti hanno fatto il resto. I piloti britannici non potevano guadagnare punti in gara, in quanto alla guida di moto non conformi alle specifiche tecniche belghe e olandesi. Ma la loro presenza ha reso le gare sin dall'inizio molto intense, grazie a numerosi sorpassi e qualche uscita di pista.

Sei mesi fa, i campionati erano iniziati sulla pista di Croix en Ternois, nel nord della Francia, con una prima fase difficile, segnata da vari interventi tecnici di adattamento alla moto italiana. Qualche settimana dopo, sul Varsselring olandese, tutti i problemi non erano ancora completamente risolti, ma alla terza gara, sul circuito belga di Mettet, era arrivata la doppia vittoria. E' stato quello il punto di partenza per poi concludere cinque gare in prima posizione e altre sei su altri podi. Dopo otto gare in cinque paesi, oltre a Belgio, Olanda e Francia, il campionato ha visto tappe anche in Germania e Lussemburgo, e Sander Claessen ha alzato la Coppa in aria davanti alla grande folla sulle tribune di Assen.
Anche Kenny Meersman, compagno di squadra di Claessens su un'altra RSV4 del Delta Motorcycle Aprilia Team, ha lottato per un posto sul podio finale di campionato, fino a che una collisione ad Oschersleben gli ha procurato una doppia frattura alla gamba, che lo ha costretto a chiudere anzitempo la stagione, in entrambi i campionati in quarta posizione.

Durante l'estate, i due piloti Aprilia hanno anche gareggiato nella 6H di Spa-Francorchamps, gara endurance belga corsa da molti piloti EWC ed in cui si sono classificati al terzo passo del podio nella loro classe, 1000Superbikes Inter.