ALEIX SFIORA LA Q2 A SEPANG E SI DEVE ACCONTENTARE DELLA QUINTA FILA

ALEIX SFIORA LA Q2 A SEPANG E SI DEVE ACCONTENTARE DELLA QUINTA FILA

MotoGP

SESTA FILA PER ANDREA IANNONE

Nel motorsport i millesimi fanno la differenza, non si tratta di un luogo comune. Basta analizzare le prestazioni odierne di Aleix Espargaró: in una concitata sessione FP3, il pilota Aprilia ha mancato la top 10 (ed il conseguente accesso diretto alla Q2) per 78 millesimi. Sono invece stati 99 i millesimi accusati da Aleix nella Q1, una inezia sufficiente a negargli per la seconda volta la qualificazione. Il quattordicesimo tempo finale significa quinta fila, in vista di una gara che, salvo sconvolgimenti metereologici, si preannuncia particolarmente insidiosa per il consumo gomme.

Tre posizioni più indietro scatterà Andrea Iannone, che ha lavorato molto in ottica gara anche per recuperare il tempo perso ieri. Il pilota di Vasto si è dimostrato abbastanza competitivo nei primi due settori, mentre pare più limitato nella seconda metà del tracciato.

ALEIX ESPARGARO' 

"Oggi non è stata una giornata super. Ci manca trazione e questo, specialmente a gomme usate, ci fa perdere molto in accelerazione. Mi aspettavo di poter passare direttamente alla Q2, ma un problema tecnico durante le FP3 mi ha impedito di uscire con la moto che preferivo. Nelle FP4 poi le condizioni era tutt'altro che facili, con alcune parti umide che non semplificavano le cose. In Q1 ho dato tutto, sfiorando il passaggio per un decimo, ma oggi era il massimo che si potesse fare".

ANDREA IANNONE 

"Purtroppo questa è una pista che non nasconde i nostri limiti e quindi dobbiamo fare i conti con una realtà non facile. Nei primi due settori le prestazioni sono buone, mentre la seconda metà del tracciato ci mette in difficoltà. Abbiamo testato setup piuttosto diversi e abbiamo ancora qualcosa per domani, proveremo a migliorare".

Official Partners

Technical partners