ULTIMA TAPPA DELLA "TRIO": IL CIRCUITO MALESE DI SEPANG

ULTIMA TAPPA DELLA "TRIO": IL CIRCUITO MALESE DI SEPANG

MotoGP

APRILIA CARICA DOPO LA SPETTACOLARE GARA AUSTRALIANA

Solo pochi giorni dopo aver lasciato l'asfalto di Phillip Island, il circus della MotoGP affronta un circuito e un paese completamente diversi: l'ultima tappa del "trio" è Sepang, in Malesia. Una pista estremamente impegnativa per moto e piloti. Oltre alle caratteristiche tecniche, un meteo variabile e l'alto tasso di umidità obbligano ad un continuo lavoro sul setup, mentre i piloti mettono a dura prova la propria resistenza fisica.

L'Aprilia Racing Team Gresini arriva in Malesia sulle ali dell'entusiasmo, dopo la spettacolare performance di Phillip Island. Al termine di una gara combattuta, Andrea Iannone ha portato la RS-GP in sesta posizione, a pochi decimi dal podio, mentre Aleix Espargarò ha lottato nel gruppo dei migliori concludendo in top-10. Il miglior risultato di squadra nella storia di Aprilia in MotoGP e una iniezione di fiducia in vista della gara malese.

La MotoGP sbarca su uno dei circuiti più affascinanti in calendario. Phillip Island, con i suoi scenari mozzafiato e la sua atmosfera unica, è una pista unica nel panorama mondiale. Il suo andamento sinuoso e veloce, ricco di cambi di pendenza, regala sempre gare spettacolari e incontra il gradimento unanime dei piloti.

Proprio le sue caratteristiche la rendono particolarmente insidiosa per quanto riguarda il setup, che deve garantire la massima prestazione con un occhio di riguardo al migliore funzionamento degli pneumatici. A tale scopo, nella giornata di venerdì verrà disputata una sessione aggiuntiva dedicata alle prove su una nuova opzione Michelin posteriore. Meteo permettendo, viste le previsioni che anticipano pioggia e forte vento.

ALEIX ESPARGARO' 

"A Phillip Island siamo stati abbastanza competitivi, nonostante il circuito non sia tra i miei preferiti. Sepang invece mi piace molto, e nei test di inizio stagione ero riuscito ad essere piuttosto veloce. Non vedo l'ora di scendere in pista, sarà un weekend con molte incognite ma sono pronto".
 

ANDREA IANNONE 

"Veniamo da una buona gara, dove siamo stati capaci di sfruttare al meglio le caratteristiche della pista e della moto. Sappiamo comunque che a Sepang, almeno sulla carta, le cose saranno più complicate. Ci sono lunghi rettilinei e accelerazioni da bassa velocità, aspetti dove perdiamo ancora qualcosa. Daremo comunque il massimo, come sempre, per concludere al meglio questa stagione".

Official Partners

Technical partners