WSBK, ROUND 6 - DONINGTON

WSBK, ROUND 6 - DONINGTON

GARA 1

Difficoltà in Gara 1 per Milwaukee Aprilia a Donington Park

È stata una giornata impegnativa per Milwaukee Aprilia quella di sabato a Donington Park, round di casa del team, fin dall'inizio di Gara 1. Pur avendo entrambi guadagnato dei punti, i piloti Lorenzo Savadori e Eugene Laverty hanno sottolineato la necessità di compiere ulteriori progressi con la Aprilia RSV4 RF.

Dopo una promettente sessione di Superpole 1, che ha visto Eugene raggiungere Lorenzo nella battaglia per la pole position, il team era ottimista in vista della Gara 1 con Eugene in seconda fila sulla griglia in P6. La sessione di Lorenzo è stata più difficile, infatti partiva in P12.

Lorenzo è partito di slancio, superando Torres al primo giro per guadagnare la P11. Si è difeso poi bene contro Torres, Lowes e Ramos, ma dopo un calo del ritmo di gara non è riuscito ad impedire il loro sorpasso. Dopo aver raggiunto il compagno Eugene all'11° giro ha superato per guadagnare la 13ª posizione prima che un incidente davanti lo portasse in 12ª posizione che ha mantenuto ottenendo 4 punti.

Alla partenza della gara, Eugene è stato costretto ad allargarsi da Haslam alla Curva 1, rischiando lo scontro con Lowes. Il pilota si è tuttavia ripreso velocemente, ripartendo alla rimonta del gruppo di testa e combattendo con Melandri e Van der Mark. Mentre lottava con la sua moto è tuttavia retrocesso nel gruppo che includeva anche il compagno Lorenzo. L'incidente davanti gli è valso la 13ª posizione, ovvero 3 punti.

Il team ora deve sfruttare la sessione di warm-up di domenica per prepararsi in vista della Gara 2, dove Eugene e Lorenzo partiranno in P11 e P13 rispettivamente. 

Eugene Laverty, moto n. 50. Griglia 6°. Gara 13° - 3 punti
"Le qualifiche sono andate bene rispetto alla prova di ieri, la moto andava alla grande e sono riuscito a completare diversi giri validi con lo pneumatico da gara. Non sono riuscito ad ottenere un risultato altrettanto positivo con lo pneumatico da qualifica rispetto a quello da gara, per cui ero ottimista per la gara.
Alla partenza ho dovuto allargarmi alla prima curva, perdendo alcune posizioni. Sono però riuscito a riconquistare la P6 e ad ingaggiare una lotta agguerrita con Fores e Melandri. Dopo, nonostante qualsiasi tentativo, non avevo grip sul posteriore e non riuscivo a dare potenza.
Stasera dobbiamo impegnarci seriamente e collaborare per trovare una soluzione a questi problemi. In questo momento abbiamo tanto lavoro da fare per domani, perché oggi la situazione per noi non era accettabile".

Lorenzo Savadori, moto n. 32. Griglia 12°. Gara 12° - 4 punti
“Oggi abbiamo perso tempo in FP3 a causa della pioggia, che ha reso la Superpole un po' più difficile per noi. Ho avuto ancora problemi simili a quelli di ieri con il grip e il feeling sull'anteriore.
Sono partito bene in gara trovando il giusto ritmo, ma era estremamente difficile superare gli altri piloti. Non sono nemmeno riuscito a difendere, per cui ho fatto del mio meglio per mantenere la posizione. Alla fine sono riuscito a rimontare, ma avremmo dovuto tagliare il traguardo in posizioni più alte.
Sappiamo come risolvere alcuni dei problemi che ho con la moto, ma non si tratta di una soluzione semplice per cui dovremo concentrarci al massimo stasera e nel warm-up. Sono fiducioso: in Gara 2 potremo regalare al team un risultato migliore”.