WSBK, ROUND 3 - ARAGON

WSBK, ROUND 3 - ARAGON

RACE 2

Ancora punti per il Milwaukee Aprilia Team in gara 2 ad Aragon

E’ stato un altro doppio arrivo a punti per i piloti del Milwaukee Aprilia Eugene Laverty e Julián Simón, al termine della dura Gara 2 di domenica ad Aragon, terzo Round del WSBK 2017.

Dopo che entrambi avevano conquistato punti in Gara1 sabato, si sono allineati alla partenza della Gara 2 animati dall’intento di costruire sui loro risultati. Eugene, partendo quinto (per le regole a griglia invertita), ha fatto una buona fuga e ha corso veloce confrontandosi soprattutto con Alex Lowes e Michael Van Der Mark. Laverty ha utilizzato tutta la potenza della Aprilia RSV4 RF a pieno effetto, ma dovendo “lottare” con la frenata non è stato in grado di mantenere il ritmo in modo coerente. Dopo una tesa battaglia con Jordi Torres e Xavi Fores, Eugene alla fine si è stabilito nella sua posizione finale al 9° posto.

Lo spagnolo Julián Simón (che ha sostituito il pilota ufficiale Lorenzo Savadori, in recupero fisico dopo l’infortunio del precedente Round 2 in Thailandia) ha costruito la sua prima esperienza di gara in Superbike sin da Sabato, fornendo una forte prestazione in Gara 2. Dopo un avvio lento e forti venti in pista, ben presto ha trovato il suo ritmo e ha iniziato la sua marcia verso i punti. Mantenendosi appena fuori dalla zona punti per metà della gara, Julián si è ritrovato in una battaglia emozionante con Randy Krummenacher e Markus Reiterberger per conquistare posizioni per i punti finali. Ha eseguito alcuni passaggi forti e gestito un buon passo di gara, terminando al 15° posto.

La squadra ha poi avuto un’importante giornata di test ad Aragon, lunedì 3 aprile, facendo pieno uso dei dati del fine-settimana per migliorare ulteriormente la RSV4 RF in vista del prossimo Round 4 ad Assen. Con il compagno di squadra Lorenzo Savadori ancora a riposo, Eugene Laverty è stato l'unico pilota del Milwaukee Aprilia in azione sulla pista di Aragon post gara, avvalendosi dell’esperienza maturata in questo week end per progredire.

Mick Shanley, Team Manager
Un'altra gara difficile per il team oggi. Inizialmente, Eugene ha corso bene, ma è evidente che in questo momento abbiamo ancora da migliorare con i ragazzi per raggiungere le posizioni più avanzate. Voglio dire grazie a Julián: è stato un pilota brillante nonostante il poco preavviso. Ha migliorato per tutto il tempo che è rimasto in sella portando due solidi risultati in gara; gli auguro ogni successo per il suo futuro.
Ed è una giornata molto importante per noi quella dei test post gara. Proveremo varie strategie e verificheremo in dettaglio tutto quel che abbiamo bisogno di correggere, e speriamo di avere una direzione chiara alla fine della giornata.

Eugene Laverty, moto n. 50. Griglia 5°. Gara 9° - 7 punti
“E’ stato un week-end difficile nel complesso, e ho fatto tutto quello che ho potuto oggi di portare a casa alcuni punti decenti. Alla partenza sono arrivato al 2° posto e stavo combattendo una buona battaglia, ma gli altri ragazzi si accalcavano intorno a me. Il vento era davvero troppo forte e ha disturbato tutti noi. Mi ha spinto un paio di volte ed era davvero difficile guidare in quelle condizioni. Al momento non abbiamo una moto con cui possiamo lottare al massimo, qualcosa ci manca. Abbiamo bisogno di trovare il tempo sul giro, non appena possibile, e sto lottando per ottenerlo. C'è un problema di fondo, ma durante la giornata di test penso che potremo andare a fondo, sperando di ottenere la moto di cui abbiamo bisogno.”.

 

Julien Simon, moto n. 3. Griglia 17°. Gara 5° - 1 punto
“Oggi è stata una gara difficile per me. C'era molto vento nel primo e nel secondo settore del circuito, ed è stato difficile per me trovare lo stesso ritmo di ieri. Comunque, anche se è stato più difficile rispetto alla Gara 1, sono stato in grado di confrontarmi con Krummenacher e Reiterberger, e sono stato più forte nel terzo settore dove c’era meno vento. Sono davvero felice per l'intera esperienza vissuta in questo fine-settimana. Ho migliorato in ogni sessione ed essere riuscito ad ottenere punti in entrambe le gare è davvero fantastico. Un grande grazie, ancora una volta, a tutta la squadra Milwaukee Aprilia per il supporto”.

RACE 1

Doppi punti per il Milwaukee Aprilia Team al termine di una sfidante gara 1 ad Aragon

I piloti Eugene Laverty e Julián Simón hanno portato a casa un bottino di doppi punti in Gara 1 ad Aragon in una gara molto combattuta.

Partendo 9°, dopo una solida performance in Superpole 2, Eugene Laverty era nel bel mezzo dell'azione, quando si sono spente le luci sul circuito Motorland di Aragona. Per la maggior parte della gara è stato impegnato in una battaglia con Stefan Bradl e Nicky Hayden, con Eugene che ne è uscito al top appena ha utilizzato appieno l’impressionante potenza dell’Aprilia RSV4 RF, per finire all’8° posto. Il debuttante nel World SBK Julián Simón, partendo 17° nella sua prima gara su una moto 1000cc, è stato subito coinvolto nella lotta per conquistare punti. Dopo aver visto le sfide fra Randy Krummenacher e Alex De Angelis, Julián ha combattuto coraggiosamente per finire 13° con 3 punti. Il team ora deve analizzare e valutare i dati raccolti da Gara 1, mettendoli a frutto per costruire progressi nella Gara 2 di domenica.

Mick Shanley, Team Manager
“E’ stata una gara difficile per la squadra. Con Eugene, tutto il team e certamente anche lui, certamente ci aspettiamo di essere più vicino alla parte anteriore della competizione. Dobbiamo analizzare i dati a fondo e capire il motivo per cui stiamo perdendo nei tempi sul giro rispetto ai piloti davanti. Julián ha fatto molto bene nella sua prima gara su una moto 1000cc, sta acquisendo esperienza in ogni giro e va avanti. E’ bello vederlo star bene in sella alla RSV4 RF, e sono sicuro che può avere un'altra buona gara domani. Abbiamo un’idea chiara di ciò che abbiamo bisogno di migliorare per aiutare il pilota. Aprilia sta lavorando molto su questo per testare nel warm up del mattino, per essere pronti per la Gara 2, e speriamo che avremo un risultato migliore per entrambi i piloti”. 

Eugene Laverty, moto n. 50. Griglia 9° - Gara 8° - 8 punti.
“E’ stata gara veramente dura. 8 punti è più di quello che, ad un certo punto, pensavo che avrei ottenuto, ma sono riuscito a rimanere davanti al gruppo che correva dietro di me, e ho ingaggiato una bella lotta con Bradl e Hayden. Ho lottato con l’impianto frenante che ha reso difficile il sorpasso. Sono stato in grado di utilizzare bene la potenza dell’Aprilia sui rettilinei, ma la frenata è qualcosa che dobbiamo affrontare meglio per Gara 2. Abbiamo tempo stasera e domani per analizzare la moto e valutare che cosa manca. Se riusciamo a risolvere i nostri problemi a partire da oggi, sono fiducioso che possiamo raggiungere un risultato più forte domenica”. 

 

Julian Simon, moto n. 3. Griglia 17° - Gara 13° - 3 punti
“Sono davvero contento di come è andata la gara. Quando ero sulla griglia di partenza, non mi aspettavo molto dalla gara, ma volevo impegnarmi per ottenere punti nella mia gara di debutto in WSBK. All'inizio è stato difficile trovare un buon ritmo, ma dopo qualche giro ho trovato un buon feeling con la moto e ho potuto spingere al massimo. Ho fatto qualche piccolo errore nelle prime e nelle ultime curve, ma sono tornato indietro e ho fatto dei bei sorpassi su Krummenacher e De Angelis. Domani spero di poter migliorare il feeling con la moto e ottenere un risultato migliore, e vorrei dire grazie di nuovo a SMR e ad Aprilia per il supporto”.