ALEIX ESPARGARO’, QUATTORDICESIMO, PORTA A PUNTI LA SUA APRILIA

ALEIX ESPARGARO’, QUATTORDICESIMO, PORTA A PUNTI LA SUA APRILIA

MotoGP

VENTUNESIMO SCOTT REDDING

Lavorando a migliorare la moto sin dalla prima sessione del venerdì e con una condotta di gara che, senza risparmiare la RS-GP, ha avuto l’obiettivo di finire la corsa, Aleix Espargaró è finito a punti nel GP a Misano. Quattordicesimo alla fine, ha incamerato due punti che mancavano dalla gara di Assen e che fanno morale anche in vista dei test che Aprilia Racing condurrà qui a Misano domani e martedì.

Partito bene, subito tra i primi dieci, Aleix è stato penalizzato dalla bagarre delle prime curve che gli ha fatto perdere cinque o sei posizioni. Da lì ha iniziato una gara di grande sostanza che lo ha portato al migliore risultato delle ultime quattro gare.

Scott Redding ha dovuto fronteggiare anche un problema di scelta gomme e ha chiuso in ventunesima posizione, piuttosto lontano dal compagno dell’Aprilia Racing Team Gresini.

ALEIX ESPARGARO'

"La gara è stata senza dubbio la sessione migliore del weekend, nonostante il risultato finale sia al di sotto dei nostri obiettivi. Sono riuscito a essere più veloce rispetto alle prove, riducendo il distacco da piloti come Zarco, Petrucci e Iannone, ma ci manca ancora qualche decimo per poter stare con loro tutta la distanza di gara. Ho dato tutto, anche fisicamente perché ora la RS-GP è faticosa nei cambi di direzione. Il nostro punto debole in questo momento sono le curve senza freno, dove la moto va fatta scorrere, mentre quando si frena forte siamo abbastanza competitivi. I test saranno fondamentali, anche per aumentare l'affiatamento con il mio nuovo capotecnico".

SCOTT REDDING 

"Sono deluso. Il nostro weekend era cominciato nel modo giusto e sinceramente pensavo potesse essere l'occasione giusta per mostrare il nostro potenziale. Invece le cose sono peggiorate, specialmente nella prima parte di gara sono stato molto lento e ho dovuto lasciar passare molti piloti. Sono in difficoltà con la gomma anteriore: non posso usare la dura, è troppo rischiosa, anche per il mio peso maggiore rispetto ad altri piloti, e allo stesso tempo la media è troppo morbida. Non ho la soluzione, stiamo lavorando ma facciamo fatica ad uscire da questo circolo vizioso".

Official Partners

Technical partners