MOTOGP QATAR - QUALIFICHE

MOTOGP QATAR - QUALIFICHE

MotoGP

MOTOGP – QUALIFICHE IN QATAR

LE APRILIA RS-GP AFFRONTANO PER LA PRIMA VOLTA IL TURNO DI QUALIFICA VALIDO PER LA GRIGLIA DI PARTENZA

SESTA FILA PER BAUTISTA CHE MIGLIORA ANCORA IL SUO CRONO, SETTIMA FILA PER BRADL

Losail (Qatar), 19 Marzo 2016 – Alla sua prima qualifica con la nuova Aprilia RS-GP Alvaro Bautista ha continuato nel costante processo di miglioramento del tempo sul giro. Ha chiuso infatti in 1’56.595 che rappresenta la sua miglior prova dall’inizio di un weekend che lo ha visto sempre in progresso, in tutte le sessioni. La prestazione, pur segnata da una scivolata, gli vale la sesta fila nello schieramento di partenza del GP che inaugura la stagione mondiale 2016.

La stessa cosa non è riuscita al suo compagno nell’Aprilia Racing Team Gresini, Stefan Bradl, che dopo essersi sempre migliorato fino a ieri (1’57.069), non è riuscito a ripetersi e, rallentato anche da una innocua caduta nella FP4, ha chiuso il turno valido per la qualifica in 1’57.216, prestazione che lo colloca in settima fila. Ora l’attenzione è rivolta alla gara di domani, quando Bautista e Bradl dovranno contare su un buon passo gara - da ottenere anche sfruttando il warm up - per cercare di migliorare quanto fatto in prova.

ALVARO BAUTISTA

“Oggi abbiamo continuato il nostro programma, introducendo qualche modifica in FP4 per provare a migliorare. Sul passo gara sono abbastanza fiducioso, abbiamo raggiunto un livello di set-up che mi permette di essere piuttosto costante giro dopo giro. Specialmente sul fronte dell'elettronica abbiamo lavorato bene in questi giorni. Nelle qualifiche abbiamo cambiato strategia rispetto allo scorso anno, perché con le nuove gomme mi serve qualche giro per essere veloce. Sono partito quindi con pneumatici usati e avevamo pianificato di fare tutto il turno. Peccato per la scivolata, purtroppo quando si tratta di limare qualche decimo non ho ancora la giusta confidenza con la moto. Fisicamente non ho problemi, per la gara di domani sono fiducioso, il nostro primo obiettivo rimane comunque quello di percorrere l'intera distanza”.

 

 

STEFAN BRADL

“Non è stata la nostra migliore giornata del weekend. Stavo rispettando il nostro piano di prove e mi stavo migliorando, purtroppo la caduta in FP4 mi ha fermato. Non ho ben capito quale sia stato il problema, comunque non ho riportato danni e anche la moto è stata sistemata in fretta. Quello che ancora ci manca, e che dobbiamo guadagnare, è il feeling quando devo spingere al limite, oltre che una certa stabilità nel funzionamento dell'elettronica al variare delle condizioni. Il lato positivo è che domani potremo solo migliorare, più giri facciamo più aumenta la nostra conoscenza della nuova RS-GP”.