COMPETITIVA IN PROVA APRILIA SI CANDIDA A PROTAGONISTA DELLA GARA DI MOTEGI

COMPETITIVA IN PROVA APRILIA SI CANDIDA A PROTAGONISTA DELLA GARA DI MOTEGI

MotoGP

ALVARO BAUTISTA CENTRA LA Q2, STEFAN BRADL LA SFIORA

Solo una scivolata di Bradl in Q1, nel finale di giro e mentre era in vantaggio su tutti, ha negato ad Aprilia la doppietta nel primo turno di qualifiche e dunque il doppio accesso alla Q2, dopo che le RS-GP si erano dimostrate veloci e consistenti in tutti i turni di prova. La quarta e quinta fila in griglia per Bautista e Bradl saranno quindi il punto di partenza per una gara che si preannuncia avvincente.
Le due sessioni di prova che hanno preceduto la qualifica hanno visto i piloti dell'Aprilia Racing Team Gresini concentrarsi sul passo gara, girando molto con gomme usate e cercando soluzioni per sfruttare al meglio il pacchetto moto-pneumatici lungo i 24 giri del GP giapponese.

Alvaro Bautista, scivolato senza conseguenze nelle FP3, ha risposto cogliendo il nono tempo nelle FP4, a poco più di otto decimi dalla vetta, e mettendosi in luce per la costanza di rendimento. Entrambi i piloti hanno quindi affrontato la prima qualifica, facendo segnare buoni giri fin dalla prima uscita. Rientrati ai box per cambiare le gomme, Bautista e Bradl hanno continuato su alti livelli: Alvaro ha messo a referto il miglior tempo (un ottimo 1’45,614) accedendo alla Q2, Stefan invece è scivolato a poche curve dal termine mentre stava facendo segnare il miglior giro. La Q2 è stata sfortunata per Bautista che ha da subito avvertito un feeling non ottimale con la gomma anteriore, scivolando alla curva 9 mentre stava percorrendo il suo primo giro lanciato. Il pilota spagnolo scatterà quindi dalla quarta fila col dodicesimo tempo, proprio davanti al compagno di squadra.

Alla comprensibile delusione si accompagna comunque la fiducia per quanto Stefan e Alvaro hanno fatto vedere durante il weekend, una continua crescita che conferma i progressi mostrati dalla Aprilia RS-GP negli ultimi appuntamenti iridati.

ALVARO BAUTISTA


"La giornata è stata sicuramente positiva nel complesso, peccato per quanto successo durante la Q2. Purtroppo nel primo giro lanciato abbiamo deciso di cambiare lo pneumatico anteriore, che da subito non mi ha restituito il feeling che ad esempio era stato molto buono durante le FP4. Sono scivolato senza preavviso, potevamo migliorare di qualche posizione in griglia. In ogni caso i cambiamenti fatti oggi hanno dato risultati, sono riuscito a mantenere un ritmo intorno a 1'45.5 anche con gomma usata nella simulazione della distanza di gara. Le sensazioni sono buone, come sempre partiremo per stare nei primi dieci e sono fiducioso di poterci riuscire".‬‬

STEFAN BRADL


"Sensazioni contrastanti oggi. Nelle Q1 stavo facendo un giro molto buono ma sfortunatamente ho commesso un piccolo errore nell'ultima parte del circuito. Avevamo il potenziale per conquistare ancora la Q2, disponiamo di un pacchetto consistente ma abbiamo pagato a caro prezzo un errore minimo. Ovviamente ero molto arrabbiato alla fine della qualifica ma devo essere realista e guardare alla gara di domani, per la quale ci siamo preparati bene. Abbiamo la possibilità di fare un buon risultato, questa è la cosa più importante dopo l'ottimo lavoro fatto fino ad ora".‬‬