MOTOGP INDIANAPOLIS 2015 - QUALIFICHE

MOTOGP INDIANAPOLIS 2015 - QUALIFICHE

MotoGP

QUALIFICA INCORAGGIANTE A INDIANAPOLIS PER ALVARO BAUTISTA E STEFAN BRADL

I piloti Aprilia migliorano sensibilmente i loro riferimenti. Nella gara di domani scatteranno appaiati in sesta fila

Indianapolis (USA), 8 Agosto 2015 - In un weekend impegnativo come pochi altri per l’Aprilia Racing Team Gresini, le migliori notizie arrivano proprio dalla decisiva Q1, la sessione di qualifica. Sia Stefan Bradl che Alvaro Bautista hanno infatti migliorato sensibilmente i loro tempi nella sessione che compila la griglia di partenza per la gara di domani.

Con il miglior crono di 1’33.822, Stefan Bradl ha portato la sua RS-GP in sesta fila, col 17esimo tempo, seguito a soli 17 millesimi dal compagno di squadra Alvaro Bautista (18esimo tempo e sesta fila). Nonostante il ridotto grip e le caratteristiche nel tracciato non propriamente congeniali alla moto italiana, entrambi i piloti hanno messo in pista grinta e determinazione. Concludendo la giornata con il miglior risultato possibile.

La giornata di domani, che li vedrà impegnati nel warmup mattutino e nella gara, si prospetta piuttosto interessante. Con possibilità di pioggia, variabile che potrebbe mescolare le carte.

ROMANO ALBESIANO (Responsabile Aprilia Racing)

“Un weekend come al solito impegnativo per noi, visto il lavoro che stiamo portando avanti. Sono comunque molto soddisfatto perché in Stefan abbiamo scoperto un pilota e una persona di grande valore, che con le sue indicazioni ci sta permettendo di focalizzare al meglio i punti deboli della nostra moto. Fondamentalmente fatichiamo nel chiudere le curve, questo è il problema principale che ne genera poi altri. Grazie alle indicazioni combinate di Bradl e Bautista credo che potremo accelerare il nostro processo di sviluppo. Formano una ottima coppia, per noi questa stagione rimane un impegno straordinario in un campionato di altissimo livello ma stiamo imparando davvero tanto”.

FAUSTO GRESINI (Team Manager)

“Oggi entrambi i nostri piloti hanno fatto un ottimo lavoro: nonostante fosse al debutto, Stefan ha dimostrato di aver raggiunto subito un buon feeling con la moto, segnando buoni tempi. Anche Alvaro ha svolto un buon lavoro, perciò siamo soddisfatti di com’è andato finora il fine settimana. Possiamo contare su una squadra rafforzata e questo ci aiuterà sicuramente in futuro sia sul fronte dei risultati sia per quanto riguarda lo sviluppo della moto. Domani sarà una giornata importante, speriamo di poter fare una bella gara”.

ALVARO BAUTISTA

“Oggi abbiamo fatto diverse prove per migliorare il setup e cercare di fare girare meglio la RS-GP e trovare trazione. Lo step non è stato grandissimo ma abbiamo trovato qualche miglioramento. In particolare la gomma dura anteriore non mi da ancora il feeling della morbida ma si comporta meglio sulla costanza in ottica gara, credo che sarà la nostra scelta per domani. In qualifica ho sfruttato bene la prima gomma, migliorando di mezzo secondo il mio tempo, mentre con la seconda mentre stavo spingendo ho perso il controllo rischiando anche di cadere. Fortunatamente non è successo nulla, tranne l’imposibilità di migliorarmi ulteriormente. Domani ci aspetta una gara dura su una pista per noi difficile, considerando anche le condizioni meteo che potrebbero cambiare tutto. In ogni caso noi dobbiamo continuare a lavorare e a raccogliere dati”.
 

 

 

STEFAN BRADL

“Sono senza dubbio sorpreso di aver già raggiunto un buon livello al debutto su questa moto: è vero che non mi ci è voluto molto ad adattarmi, ma spero comunque che domani potremo compiere un ulteriore passo in avanti sul fronte del set-up. Oggi abbiamo lavorato tanto, sia sulle geometrie che sull’elettronica, e la cosa positiva è che sento le modifiche: ciò significa che sappiamo quale direzione prendere per migliorare. Domani in gara non sarà comunque facile: oggi ho spinto forte in qualifica e ho sentito che il mio polso destro non è ancora al 100%. Farò di tutto per essere fisicamente in forma domani, ma sarà dura, anche perché le gomme si consumeranno, la moto cambierà comportamento e io devo ancora imparare a guidarla in queste condizioni, con gomme usarate. In ogni caso finora abbiamo fatto un bel lavoro e spero che domani potremo fare una bella gara”.